Una famiglia, tante famiglie, una città
Come valorizzare i servizi del territorio per le nuove famiglie Dove: Italia
Quando: 2010 / oggi

Una famiglia, tante famiglie, una città vuole offrire un servizio a tutte le “nuove famiglie” che per la prima volta sperimentano un momento così delicato e di transizione come la nascita di un bambino.

Il progetto nasce dalla convinzione che sempre più spesso nelle realtà metropolitane si registra un indebolimento della rete sociale e familiare che, se non intercettato e adeguatamente indirizzato, può sfociare in situazioni di disagio e/o di isolamento sociale. E’ importante che le coppie che si preparano ad accogliere una nuova vita sappiano ridefinire il proprio ruolo sociale e ristabilire gli equilibri modificati con la gravidanza. Questo obiettivo è più facile da raggiungere se le neo-famiglie sono consapevoli del proprio empowerment genitoriale e se conoscono i servizi del territorio in grado di affiancarli in questo percorso.

Per questi motivi il progetto propone un piano di sostegno mirato a tutte le coppie che si preparano ad accogliere una nuova vita o che hanno un figlio in età 0-3anni, attraverso:

  • la mappatura dei servizi dedicati alle donne in gravidanza e alle neo-famiglie e la pubblicazione di un libricino “Vivere la mia città con i piccolissimi” che viene distribuita gratuitamente
  • il sostegno pedagogico mirato, attraverso incontri di gruppo, volto a creare reti familiari informali e favorire dunque l’inclusione sociale delle famiglie.

Crediamo infatti che potenziare le capacità genitoriali e offrire un’occasione di scambio e di confronto sia la strada giusta per ridurre situazioni di disagio e inadeguatezza del proprio ruolo che coinvolgono i genitori di oggi.

Una famiglia, tante famiglie, una città è stato realizzato nei comuni di Lainate (2010-2011) e di Settimo Milanese (2011-2012) grazie al contributo della Fondazione Comunitaria del Nord Milano.