Ti porto con me
Percorso di Formazione per operatori del settore materno infantile Dove: Italia
Quando: 2012 / oggi

Spesso la nascita di un bambino è, per la famiglia, oltre che un evento ricco di emozioni, una sfida. Improvvisamente tutto cambia. In un contesto sociale nel quale le famiglie sono sempre più spesso isolate, questa sfida naturale e fisiologica può assumere contorni davvero faticosi. Prendersi cura del piccolo, conciliare le esigenze famigliari, spesso rimanendo da sole per molte ore al giorno è un compito impegnativo e quasi impossibile da realizzare senza la conoscenza di pratiche di cura adeguate.

“Ti porto con me” nasce quindi con l'idea di offrire alle famiglie la possibilità di conoscere e sperimentare lo strumento della “fascia lunga” e del “portare i più piccoli” attraverso la formazione mirata dell'equipe ospedaliera che lavora con loro nel pre e nel post parto. “Portare i più piccoli” con strumenti non strutturati, quali la “fascia lunga” e il “meitai”, infatti consente a chi si prende cura del bambino di rispondere nella quotidianità ai bisogni di contatto, cura, comunicazione e contenimento del piccolo, riuscendo a conciliare la cura del neonato con le esigenze quotidiane – dato che la fascia permette di cullare il bambino lasciando però le mani libere -. Utilizzando questo strumento di cura e relazione si viene a creare un circolo virtuoso: il bambino è più sereno e soddisfatto perché accolto e ascoltato nei suoi bisogni e la mamma si percepisce una mamma capace e quindi risponderà con maggiore sicurezza ai bisogni del piccolo.

Essere portato infatti corrisponde ad un bisogno fisiologico e psicologico del bambino piccolo ed è ormai dimostrato da studi scientifici internazionali. Compito degli operatori è passare questo sapere alle mamme, riuscendo a trasmettere oltre ai concetti teorici di base anche una serie di informazioni pratiche su i diversi tipi di supporto, sulle diverse legature utili a seconda dell'età del bambino, sulle tecniche per portare bambini con problemi specifici.

Il valore del progetto è quello di accrescere la competenza tecnica e di relazione dell' equipe ospedaliera su questi temi, affinché sia proprio il personale sanitario a proporre nel tempo, questa pratica di cura alle famiglie e ai loro piccoli.

Concretamente il progetto prevede:

  • Formazione degli operatori ospedalieri e del territorio di riferimento del reparto
  • Dotare il reparto di 6 poster fotografici che introducono il tema con un linguaggio visivo – iconografico.
  • Dotazione del reparto di 5 supporti per portare da lasciare a disposizione delle famiglie e degli operatori (1 fascia biosoft adatta per i prematuri, 1 fascia in lino, 2 fasce in cotone e 1 mei tai).
  • Predisposizione del materiale informativo cartaceo per il lavoro con le famiglie.

Ti porto con me è in fase di realizzazione presso il Dipartimento Materno-infantile dell'ospedale Causa Pia Luvini di Cittiglio (Varese) ed in progettazione presso il Dipartimento Materno-infantile dell'ospedale Castelli di Verbania.